Il viaggio della pallavolo cervese inizia negli ormai lontani anni 50 quando, con l’aiuto di Tazzari, allora capitano della Robur Ravenna, un gruppo di ragazzi del ricreatorio, tra i quali Franco e Aldino Lucchi, Giorgio Missiroli, Virginio Guidazzi, Franco Cecchi, Viscardo Zoffoli, William Donati, Silverio Bagnara e Bruno Masini fu fondato il GS Pallavolo Cervia.

Da allora questo viaggio non ha mai conosciuto interruzioni.

Nel 1969 veniva fondata l’Audax Cervia nata dalla passione per questo sport del prof. Fortunato Pirazzini e di un gruppo di ragazzini composto da Ubaldo Carmè, Giorgio Currà, Manlio Mazzolani, Piero Molducci, Emilio Neri e Sergio Savelli cui si sarebbero aggiunti tra gli altri Giorgio Masini, figlio di Bruno, Riccardo Meldoli, Giorgio Giunchi, Renato Lombardi, Gianni Baracchini, Enzo Zanardi, Giuseppe Bisca, Patrizio Bellini e Giorgio Casali . Tre di questi ragazzi conoscevano in seguito una fulgida carriera pallavolistica arrivando a militare nella massima serie: Ubaldo Carmè, Piero Molducci ed Enzo Zanardi.

La guida tecnica della squadra veniva poi assunta dal mitico Alfredo “Dedo” Casali giocatore simbolo del Casadio Ravenna di serie A; alla partenza dei tre giocatori più rappresentativi erano seguiti alcuni anni di stasi con militanza nel campionato di 1° divisione fino alla stagione 1977/78 quando con l’innesto di nuovi elementi la squadra ripartiva con entusiasmo raggiungendo dapprima il terzo posto in campionato e quindi, sotto la guida di Enzo Zanardi, la conquista della promozione in serie D dando inizio a un ciclo che sotto la guida, in panchina e in campo, di Ubaldo Carmé e la presidenza di Paolo Dosi, avrebbe portato la società gialloblù, fino alla promozione in serie A2 conseguita al termine della stagione 1984/85. Dopo due stagioni di militanza in questo campionato iniziava un periodo di declino agonistico nonostante la passione e l’impegno profusi tra gli altri da Giorgio Masini e Isidoro Ensini, e nel giro di qualche anno si tornava a disputare, non senza entusiasmo, i Campionati Provinciali e Regionali.

A cavallo del millennio una nuova svolta. Il gruppo di ragazzi, guidato da Franco Zanotti (subentrato a Luca “Rudi” Andreucci), che partecipava al campionato di 2° divisione, otteneva l’ammissione al campionato di prima divisione; l’anno successivo i ragazzi partecipavano al campionato regionale di serie D, subentrando ai giocatori reduci della vecchia guardia guidati da Giorgio Casali, conquistando la salvezza nelle ultime giornate. L’anno successivo la squadra affrontava il campionato con maggiore esperienza e consapevolezza nelle proprie possibilità piazzandosi a metà classifica; al termine della stagione Franco Zanotti cedeva la guida tecnica a Paolo Pascucci che, nella duplice veste di allenatore e giocatore, conduceva la squadra, composta da Valentino Battistini, Marco Benini, Francesco Cherubini, Marco Evangelisti, Federico Lippi, Salvatore Mannara, Riccardo Tampellini e Matteo Zanotti, alla conquista della prima promozione in serie C dopo tanti anni, e questo al termine di un campionato trionfale.

Questo risultato creava nuovi stimoli e si riusciva, con molta fatica, a fare rinascere il settore giovanile che negli ultimi anni era, anche per cause di forza maggiore, stato trascurato. Già nella stagione 2005-06 riprendevano i corsi destinati ai ragazzi più piccoli, quelli delle scuole elementari, con la preziosa collaborazione dell’ex giocatrice della nazionale Ana Paula De Tassis.

Sotto il profilo dirigenziale alla scomparsa di Bruno Masini, che aveva diretto, alternandosi con Ugo Gallina, la nostra società negli ultimi anni, è seguita la nomina a Presidente del figlio Giorgio.

La Pallavolo Cervia può fregiarsi dalla stagione 2010/2011 del prestigioso riconoscimento di SCUOLA FEDERALE DI PALLAVOLO ottenuto grazie al livello raggiunto dal proprio settore giovanile.

 

La Scuola di MiniVolley la cui fascia di età comprende bambini e bambine dai 5 agli 11 anni è il primo step cui seguono i gruppi di under12, under13, under14, under16 e under 18 femminili , il gruppo giovanile maschile e la squadra di 1° divisione femminile.

 

Un bellissimo sport e una struttura pronta a ricevere e seguire tutti coloro che, in un’ampia fascia a partire dalla prima età scolastica, decideranno di entrare a far parte di questa realtà.